• RSS
  • youtube
Home  -  Italia  -  Verso le regionali: Casini e la tentazione del centro di gravità permanente

Verso le regionali: Casini e la tentazione del centro di gravità permanente

L'Udc può rivelarsi decisiva alle prossime regionali in Lazio, Puglia, Calabria, Liguria, Campania e Piemonte. E l'idea del "centro di gravità" attrae Fini da destra e Rutelli da sinistra

Verso le regionali: Casini e la tentazione del centro di gravità permanente

Tag:  alleanze Bonino Calabria Campania elezioni

di Emanuele Rossi

"Cerco un centro di gravità permanente" cantava Franco Battiato. Una frase che può adattarsi alla politica nostrana in vista delle prossime importanti elezioni regionali. Quanto vale il "centro"? E da chi è rappresentato?

In una situazione confusa, negli ultimi mesi abbiamo avuto un Fini che si sgancia (a più riprese) dal centrodestra sfruttando le libertà e le prerogative della sua carica istituzionale. Un Rutelli che invece sembra avviato al percorso inverso, da sinistra a destra. E una sua recente intervista al "Giornale" non fa che accentuare quest'idea. E, in mezzo, lui, Pierferdinando Casini con la sua Udc. Attento a non scivolare mai da una parte o dall'altra. Tra un appello al "fronte democratico" contro Lega e Berlusconi e una dichiarazione di distanza dal Pd e dai "giustizialisti" di Di Pietro.

Le regionali saranno il banco di prova della strategia di Casini. Se riuscirà a essere decisivo nelle regioni in bilico, potrà forse dare il via alle prove tecniche di grande centro, magari tirando in mezzo proprio Fini, Rutelli, il governatore siciliano Lombardo (in rotta con il Pdl) e un outsider di prestigio come Luca di Montezemolo. Solo congetture, certo. Per ora la battaglia si gioca tutta sui candidati alle regionali.

Secondo le proiezioni del blog il Liberale , l'eventuale appoggio dell'Udc ai candidati di centrodestra o centrosinistra avrà un ruolo importante, visto che in alcune regioni il partito centrista potrebbe superare il 10% dei voti. Vediamo più nel dettaglio. Secondo il sondaggio, Lega e Pdl hanno in mano Lombardia e Veneto, mentre il centrosinistra non avrà problemi a tenere nelle regioni di centro e in Basilicata. In Piemonte, Liguria, Lazio, Puglia, Campania e Calabria l'Udc non ha ancora sciolto i nodi delle alleanze.

regionalicopia1

In Puglia l'accordo sembra vicino con il Pd sul nome di Boccia. Ma c'è un problema: il governatore uscente si chiama Nichi Vendola e il leader di Sinistra e Libertà non è affatto intenzionato a farsi da parte senza neppure le primarie, anzi, oggi ha attaccato duramente D'Alema e Casini in un'intervista al Corriere:   ''Il suo obiettivo è mettere un'Opa sulla testa del Pd, spingerlo ad una nuova  mutazione genetica''. In ogni caso, resta l'immagine di un partito che non ha un candidato chiaro su cui puntare, una situazione che avvantaggia il centrodestra.

In Lazio invece Casini punta verso destra, complice la vicinanza con la candidata del Pdl, Renata Polverini, (che infatti non convince alcuni settori del centrodestra, a cominciare dal direttore del "Giornale" Vittorio Feltri ). E soprattutto per la possibilità concreta che il Pd appoggi la corsa di Emma Bonino , un nome "tabù" per i cattolici conservatori, tanto che Paola Binetti ha già espresso pubblicamente il suo dissenso sul nome della leader radicale. Se invece il coordinatore Zingaretti trovasse un nome alternativo, l'Udc potrebbe ripensarci.

In Piemonte la sfida sarà tra Mercedes Bresso e Roberto Cota. La presenza di un candidato leghista dovrebbe spingere l'Udc verso sinistra e configurare una situazione di sostanziale parità, perché un accordo con i centristi potrebbe portare a un candidato alternativo per la sinistra radicale. E poi c'è l'incognita assoluta della lista a cinque stelle di Beppe Grillo: quanti voti potrà togliere al centrosinistra?

In Campania è quasi definito il nome del candidato del Pdl: caduta l'ipotesi Cosentino per le accuse di collusione con la camorra, secondo Fabrizio Cicchitto "la soluzione migliore è puntare su Stefano Caldoro". Mentre nel centrosinistra dovrebbe spuntarla il sindaco di Salerno De Luca. Dopo il lungo regno bassoliniano, il cambio della guardia sembra inevitabile, ma un'eventuale alleanza del centrosinistra con Casini potrebbe rimescolare le carte, visto che l'area centrista qui viene data sopra al 10%.

In Liguria la convergenza dell'Udc sull'appoggio al governatore uscente Claudio Burlando sembra ormai cosa fatta. Se però non dovesse concretizzarsi, la corsa tra Burlando e Biasotti sarebbe praticamente alla pari.

In Calabria il vantaggio è per il candidato Pdl Scopelliti, ma anche in questa regione l'Udc può fare la differenza. Il problema per il centrosinistra però sono prima di tutto le divisioni interne: puntare sull'uscente Loiero, poco amato dall'Idv, o sull'imprenditore Pippo Callipo , che ha incassato l'appoggio importante di Luigi De Magistris?

Leggi anche

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
14
Commenti
TUTTI
PIÙ POPOLARI
Loading...
Loading...
Nessun commento inserito
  • Per commentare gli articoli devi essere iscritto a panorama.it
  • Puoi farlo anche utilizzando il tuo account facebook

Sondaggio

  • Chiudere l'Ilva di Taranto?

    Di fronte ai gravi problemi di salute che provocano gli impianti alla cittadinanza tarantina, non è meglio pensare di...

    • Tenere aperti gli impianti: per il Sud, e per l'Italia, sarebbe un'ecatombe

    • Chiudere gli impianti: né i privati né lo Stato sono in grado di fare fronte agli investimenti necessari per produrre acciaio senza procurare danni

  • Seleziona una delle voci del sondaggio

  • Hai già votato per questo sondaggio

  • Altri sondaggi
  • Chiudere l'Ilva di Taranto?

    I Risultati:

    • Tenere aperti gli impianti: per il Sud, e per l'Italia, sarebbe un'ecatombe
    • 0%

    • Chiudere gli impianti: né i privati né lo Stato sono in grado di fare fronte agli investimenti necessari per produrre acciaio senza procurare danni
    • 0%

  • Altri sondaggi
 
 
 
RC Auto: risparmia fino a 500€!

Confronta 18 assicurazioni e risparmia!

Mutui: risparmia fino a 15.000€!

Confronta le offerte delle migliori banche!

Prestiti: risparmia fino a 2.000€!

Confronta le migliori finanziarie e risparmia

 

Documento senza titolo


    • Cosa si dice su #DiPietro

TOP 10 DI PANORAMA Italia

ITALIA