• RSS
  • youtube
Home  -  Italia  -  Malati di lavoro? Ecco il test per scoprirlo

Malati di lavoro? Ecco il test per scoprirlo

In un libro dedicato alla passione per il lavoro, anche il test per capire se si è in presenza di una vera sindrome "compulsiva" da ufficio

Malati di lavoro? Ecco il test per scoprirlo Malati di lavoro? Ecco il test per scoprirlo
Impiegati in ufficio (Credits: ANSA)

Tag:  dipendenti Egagement lavoro libro malati

di Eleonora Lorusso

Continuate a lavorare anche dopo che i colleghi hanno smesso? Fate le  corse contro il tempo per terminare quello che state facendo? Ma  soprattutto passate più tempo alla scrivania o in ufficio piuttosto che con gli amici o dedicandovi a un passatempo? Allora non ci sono dubbi: siete "malati di lavoro".  Se fino ad ora eravamo abituati a pensare che in molti tendono a  portarsi il lavoro a casa, oggi un libro spiega quali sono i sintomi di  coloro che proprio non riescono a "staccare la spina".

Si intitola "Engagement: la passione nel lavoro" (Franco  Angeli Editore) e permette a chiunque di fare un'autodiagnosi del  problema. Perché quando il lavoro arriva ad occupare più spazio, anche  mentale, di quello della vita privata si è davvero in presenza di una  malattia. Almeno questa è l'impressione, a leggere le domande contenute  nel test. Tra queste si trova: "Mi sento in colpa se mi prendo del tempo fuori del lavoro". Oppure: "Mi è difficile rilassarmi quando non lavoro" o ancora "Mi sento obbligato a lavorare intensamente anche quando ciò che faccio non mi piace".

A mettere a punto la casistica dei lavoratori è stato un team di esperti: Wilmar Schaufeli, professore di Psicologia del lavoro e delle Organizzazioni presso l'Università di Utrecht; Laura Borgognoni, professore di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni alla Sapienza di Roma; Pieternel Dijkstra,  psicologa, insegnante, ricercatrice e scrittrice. Obiettivo degli  autori è in realtà quello di migliorare il proprio rapporto con il  lavoro, trasformandolo in una passione che permetta di  ottenere risultati migliori. Il libro, infatti, si propone di indicare  la strada da percorrere per migliorare il livello di "engagement" proprio e altrui, ovvero di "impegno". È rivolto sia ai manager che ai normali lavoratori, ed è ricco di test ed esercizi.

Per  capire se la vostra situazione è "patologica" , quindi, basta  attribuire un punteggio ad ogni situazione presentata, a seconda della  frequenza con la quale capita di viverla: "mai", "a volte", "spesso",  "sempre". Alcune domande si riferiscono al caso di persone che lavorano  "eccessivamente", altre a coloro che lavorano "compulsivamente". Il  risultato vi farà capire se rientrate nella categoria di chi lavora in  modo intenso, ma tutto sommato normale, specie se vi piace la vostra  professione o impiego, oppure se "vi obbligate a lavorare" e siete  dipendenti dal lavoro.

Buon test (nella gallery a fianco)!

Scarica:

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
637483
Commenti
TUTTI
PIÙ POPOLARI
Loading...
Loading...
Nessun commento inserito
  • Per commentare gli articoli devi essere iscritto a panorama.it
  • Puoi farlo anche utilizzando il tuo account facebook

Sondaggio

  • Chiudere l'Ilva di Taranto?

    Di fronte ai gravi problemi di salute che provocano gli impianti alla cittadinanza tarantina, non è meglio pensare di...

    • Tenere aperti gli impianti: per il Sud, e per l'Italia, sarebbe un'ecatombe

    • Chiudere gli impianti: né i privati né lo Stato sono in grado di fare fronte agli investimenti necessari per produrre acciaio senza procurare danni

  • Seleziona una delle voci del sondaggio

  • Hai già votato per questo sondaggio

  • Altri sondaggi
  • Chiudere l'Ilva di Taranto?

    I Risultati:

    • Tenere aperti gli impianti: per il Sud, e per l'Italia, sarebbe un'ecatombe
    • 0%

    • Chiudere gli impianti: né i privati né lo Stato sono in grado di fare fronte agli investimenti necessari per produrre acciaio senza procurare danni
    • 0%

  • Altri sondaggi
 
 
 
RC Auto: risparmia fino a 500€!

Confronta 18 assicurazioni e risparmia!

Mutui: risparmia fino a 15.000€!

Confronta le offerte delle migliori banche!

Prestiti: risparmia fino a 2.000€!

Confronta le migliori finanziarie e risparmia

 

Documento senza titolo


    • Cosa si dice su #DiPietro

TOP 10 DI PANORAMA Italia

ITALIA