• RSS
  • youtube
Home  -  Italia  -  Binetti: io sono l'ipofisi del Pd. I Radicali? Prego e aspetto

Binetti: io sono l'ipofisi del Pd. I Radicali? Prego e aspetto

Una ghiandola piccola ma indispensabile, dice di sé la senatrice teodem. Che mette in dubbio la validità del matrimonio tra Veltroni e Bonino &Co. Perché entrino nei Democratici, sostiene, occorre che firmino programma, statuto e carta dei valori. Compresi quelli di difesa della vita e della maternità. LEGGI ANCHE: Per nove seggi i Radicali dicono sì: si sciolgono nel Pd - Il programma del Pd: una sforbiciata alle pagine, alla spesa e al ricordo di Prodi

Tag:  aborto campagna-elettorale-2008 Ciriaco-De-Mita emma-bonino legge-194

di Vasco Pirri Ardizzone

Ma l'accordo trovato nella notte tra Pd e Radicali è davvero da considerare chiuso? Che alla senatrice teodem Paola Binetti non piacesse, si sapeva. Non però  che ne mettesse in dubbio la validità. Cosa manca perché Emma Bonino &C. entrino a far parte dei Democratici, la senatrice cattolica lo spiega  in questa intervista.

Senatrice Binetti, accordo fatto: i Radicali si candidano nelle vostre liste.

Non hanno ancora sottoscritto la carta dei valori, il codice etico e il nostro statuto.

E quindi non vale il patto?

Dico solo che noi del Pd abbiamo messo sul piatto della bilancia molte cose e loro invece ancora nulla. Se vuole che la diciamo tutta...

Dica senatrice...

Sappiamo solo quello che gli abbiamo dato noi: 9 posti. E loro a noi?

I commentatori dicono che riequilibrano l'asse giustizialista che avete stabilito con Di Pietro. E portano i loro voti in dote.

I sondaggi dicono che il Pd sommato ai Radicali prende meno voti che senza.

Il suo suona come un attacco ai massimi vertici del Pd: se avete fatto un accordo lo avrete fatto per guadagnarci, mica per perdere.

Io leggo solo i giornali e i sondaggi. E comunque mi pare che l'atmosfera che circonda i Radicali non sia positiva.

Ammetterà che anche lei ha qualche nemico a sinistra.

Confermo: ho una posizione chiara. Raccolgo grandi simpatie e anche grandi ostilità. Il Pd è fatto di tante anime e io ne rappresento una.

Lei sarà ricandidata al Senato?

Credo di sì. Ma non dipende da me.

Ci saranno 9 radicali nelle liste elettorali. Potrebbe averne uno sopra o sotto di lei in lista. Sarebbe un problema?

Le persone per me non sono mai un problema. La persona merita sempre la massima stima e ogni apertura di credito. Certo potrei entrare in collisione con le sue idee.

E che succederebbe?

Sarà il programma a decidere. Per questo esigo che il punto di valenza sia quello definito dal programma e dal manifesto dei valori.

Ma nel Pd lei stessa su alcune scelte valoriali è in minoranza.

Ne è sicuro?

Beh, su alcune tematiche, ammetterà di non essere proprio un modello per la donna di sinistra.

Esiste un valore straordinario delle minoranze: ci sono organi in medicina piccoli piccoli che hanno una grande importanza. Pensi all'ipofisi.

Entrano i Radicali ed esce De Mita. Si sposta l'asse del Pd verso sinistra? E i Popolari?

Mi fa simpatia questo "grande vecchio" ottantenne tenace, pugnace, che forse porterà i suoi 60mila voti alla Rosa Bianca.

Senatrice, spieghi meglio, altrimenti rischia di essere fraintesa.

De Mita non vuole abbandonare la politica. Assume la sfida e se la gioca. Per essere uno che ha 80 anni mi sembra molto giovane.

Alcuni l'hanno trovato, diciamo così, "attaccato" alla poltrona.

Ma se uno la poltrona la difende con i denti e si mette in discussione, per me, è un coraggioso.

Usa un aggettivo rutelliano...

Io sono rutelliana. Sono una teodem.

Rutelli se ne va in Campidoglio, Franceschini fa il numero due di Veltroni. Rifaccio la domanda: Popolari in minoranza nel Pd?

Ma no. Siamo tanti: Beppe Fioroni , Cristina De Luca , Luigi Bobba , Emanuela Baio . E siamo molto determinati.

Che battaglie promette se tornerà a palazzo Madama nella prossima legislatura?

Mi occuperò ancora di vita e famiglia. Di ricerca e sanità. In particolare di tutte le politiche inclusive e della natalità.

Ricercherà maggioranze trasversali per cambiare la legge sull'aborto?

Non ci sarà un dibattito trasversale sull'aborto, ma su tutte le politiche di prevenzione dell'aborto. Per garantire, come recita il titolo della 194, la tutela sociale della maternità.

Senatrice guardi che così andrà allo scontro con i Radicali. Quando firmeranno programma e  statuto sarete nello stesso partito.

Io prego molto...

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
14
Commenti
TUTTI
PIÙ POPOLARI
Loading...
Loading...
Nessun commento inserito
  • Per commentare gli articoli devi essere iscritto a panorama.it
  • Puoi farlo anche utilizzando il tuo account facebook

Sondaggio

  • Chiudere l'Ilva di Taranto?

    Di fronte ai gravi problemi di salute che provocano gli impianti alla cittadinanza tarantina, non è meglio pensare di...

    • Tenere aperti gli impianti: per il Sud, e per l'Italia, sarebbe un'ecatombe

    • Chiudere gli impianti: né i privati né lo Stato sono in grado di fare fronte agli investimenti necessari per produrre acciaio senza procurare danni

  • Seleziona una delle voci del sondaggio

  • Hai già votato per questo sondaggio

  • Altri sondaggi
  • Chiudere l'Ilva di Taranto?

    I Risultati:

    • Tenere aperti gli impianti: per il Sud, e per l'Italia, sarebbe un'ecatombe
    • 0%

    • Chiudere gli impianti: né i privati né lo Stato sono in grado di fare fronte agli investimenti necessari per produrre acciaio senza procurare danni
    • 0%

  • Altri sondaggi
 
 
 
RC Auto: risparmia fino a 500€!

Confronta 18 assicurazioni e risparmia!

Mutui: risparmia fino a 15.000€!

Confronta le offerte delle migliori banche!

Prestiti: risparmia fino a 2.000€!

Confronta le migliori finanziarie e risparmia

 

Documento senza titolo


    • Cosa si dice su #DiPietro

TOP 10 DI PANORAMA Italia

ITALIA