• RSS
  • youtube
Home  -  Italia  -  A proposito, che fine faranno le province?

A proposito, che fine faranno le province?

Prima la manovra prevedeva l'abolizione di quelle con un numero di abitanti inferiore a 300.000 abitanti e poi di tutte e 110. Ma c'è chi sospetta che alla fine non se ne farà nulla

A proposito, che fine faranno le province? A proposito, che fine faranno le province?

"Certo è che le Province sono stanche di essere usate per riforme bandiera". Così commentava due giorni fa Giuseppe Castiglione, presidente dell'Unione province italiane, la terza versione della manovra dopo l'incontro tra Bossi e Berlusconi ad Arcore.

Stando all'ennesimo cambio di direzione del provvedimento, a sparire infatti non saranno solo le province con un numero di abitanti inferiore a 300.000 , ossia una trentina, ma proprio tutte e 110.

Fin qui è tutto chiaro. Il percorso scelto, però, è quello previsto per una legge costituzionale: "Ora tocca all'opposizione, se ci sarà l'accordo in Parlamento con i due terzi in poco tempo potremmo approvare l'abolizione delle Province e la riduzione dei numeri dei parlamentari", ha detto il premier Berlusconi.

Tuttavia, c'è il sospetto che, anche se in parte obbligata (è la costituzione a prevedere l'esistenza di questi enti locali), la scelta dell'iter costituzionale sia sotto sotto una mossa per far arenare il provvedimento in Parlamento.

Meno di un mese e mezzo fa, infatti, questa maggioranza e un pezzo di opposizione, che insieme potrebbero raggiungere i 2/3 necessari per far passare una legge costituzionale, avevano bocciato un progetto di legge dell'IdV in cui era prevista proprio l'abolizione di tutte le province.

Possibile che abbiano cambiato improvvisamente idea? Alcuni pare di sì. Per esempio, Beppe Fioroni del Pd (che si era astenuto sull'abolizione delle province ) si è spinto addirittura oltre, chiedendosi se possiamo permetterci di mantenere ancora Umbria, Valle d'Aosta, Molise e Basilicata e le province autonome di Trento e Bolzano: diceva sul serio?

Tuttavia, martedì il presidente della provinca di Treviso, Leonardo Muraro, ha detto di aver telefonato a Maroni, il quale gli avrebbe assicurato che il taglio alle province alla fine non si farà: diceva sul serio?

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
14
Commenti
TUTTI
PIÙ POPOLARI
Loading...
Loading...
Nessun commento inserito
  • Per commentare gli articoli devi essere iscritto a panorama.it
  • Puoi farlo anche utilizzando il tuo account facebook

Sondaggio

  • Chiudere l'Ilva di Taranto?

    Di fronte ai gravi problemi di salute che provocano gli impianti alla cittadinanza tarantina, non è meglio pensare di...

    • Tenere aperti gli impianti: per il Sud, e per l'Italia, sarebbe un'ecatombe

    • Chiudere gli impianti: né i privati né lo Stato sono in grado di fare fronte agli investimenti necessari per produrre acciaio senza procurare danni

  • Seleziona una delle voci del sondaggio

  • Hai già votato per questo sondaggio

  • Altri sondaggi
  • Chiudere l'Ilva di Taranto?

    I Risultati:

    • Tenere aperti gli impianti: per il Sud, e per l'Italia, sarebbe un'ecatombe
    • 0%

    • Chiudere gli impianti: né i privati né lo Stato sono in grado di fare fronte agli investimenti necessari per produrre acciaio senza procurare danni
    • 0%

  • Altri sondaggi
 
 
 
RC Auto: risparmia fino a 500€!

Confronta 18 assicurazioni e risparmia!

Mutui: risparmia fino a 15.000€!

Confronta le offerte delle migliori banche!

Prestiti: risparmia fino a 2.000€!

Confronta le migliori finanziarie e risparmia

 

Documento senza titolo


    • Cosa si dice su #DiPietro

TOP 10 DI PANORAMA Italia

ITALIA